Alimentazione: cambia in base allo stile di vita!

Consigli e Curiosità Zampa News
Alimentazione: cambia in base allo stile di vita!

Nella scelta dell’alimentazione per il nostro amico a quattro zampe, vista l’ampia e variegata proposta del mondo del pet-food, è facile perdere l’orientamento. Zampa Vacanza in questo articolo cercherà di fornire qualche semplice suggerimento per aiutarvi a fargli seguire una corretta alimentazione, in base al suo stile di vita.

Al nostro amico peloso molto attivo, che pratica esercizio fisico e attività ludiche in modo continuativo, in aperta campagna o nelle apposite aree urbane cercheremo di fornire un’alimentazione che gli dia l’adeguato apporto nutrizionale ed energetico. I carboidrati e gli zuccheri donano energia e regolano la flora batterica. L’insieme di molecole di zuccheri danno vita ai carboidrati, tra i quali troviamo amido e glicogeno che regalano vitalità al suo organismo.

Sia il cane che il gatto prediligono le proteine e i grassi ai carboidrati e gli zuccheri.

Anche i grassi sono importanti in questo caso, perché garantiscono una considerevole riserva energetica e proteggono dal freddo. Tutti questi elementi vanno a costituire il deposito di grasso degli animali, garantiscono la produzione di ormoni e aiutano a mantenere integra la membrana cellulare, l’idratazione e l’elasticità della pelle, del nostro amico che ama la vita all’aperto.

Mentre per il nostro cane che solitamente trascorre molto tempo in appartamento, conduce una vita meno attiva ed è molto più soggetto ad aumentare di peso, prepariamo delle porzioni povere di calorie e ricche di fibre. È fondamentale monitorare il suo peso per accertarci che l’alimentazione che sta seguendo è adatta al suo stile di vita, anche perché la vita sedentaria può portare difficoltà digestive.

In generale bisogna ricordare che per la buona salute psico-fisica del nostro cane la dieta adeguata dovrebbe fornire dosi bilanciate di proteine e grassi di origine animale, di lipidi vegetali e glucidi, di fibre grezze e fermentabili, di vitamine e sali minerali.

È consigliabile poi che il nostro cane mangi alla stessa ora e nello stesso posto, seguendo lo stesso regime alimentare salvo indicazioni suggerite dal veterinario. Bisognerebbe evitare gli spuntini fuori pasto, proprio per non incorrere in problemi di sovrappeso.

È fondamentale a prescindere dalle abitudini di vita bere, che il cane beva molta acqua durante il giorno, cambiarla spesso e che sia a temperatura ambiente.

Alcuni alimenti, in ogni caso, bisognerebbe evitarli come salumi, pane fresco, frutta secca, dolci, gelati, farinacei, rape, broccoli e piselli, poiché causano gonfiori intestinali e l’insorgenza di possibili problematiche. Se si prepara qualcosa in casa: si consiglia che sia composta da almeno il 50 per cento di carne e il resto da verdure e carboidrati (come pasta o riso molto cotti), alternative alla carne per il fabbisogno di proteine sono pesce, formaggi freschi e il tuorlo dell’uovo.

Ricordiamoci anche che sarebbe consigliabile per il nostro peloso non mangiare cibo appena tolto dal frigo, anche se vive fuori è comunque bene che mangi al coperto, specie se utilizziamo alimenti umidi, perché il freddo intenso potrebbe causare il congelamento dei liquidi.

Quando si pensa alla giusta dieta per il nostro cane è sempre bene tener presente che nella somministrazione degli alimenti sarebbe utile rispettare la cosiddetta regola della transizione; quindi evitare cambiamenti bruschi degli alimenti, al contrario pensare sempre a sostituzioni o cambiamenti progressivi per evitare squilibri digestivi o fenomeni gastroenterici.

Per qualsiasi dubbio o curiosità non esitate a contattare il nostro esperto Dott. Massimo Floris

E voi che esperienza avete vissuto per l’alimentazione del vostro amico a quattro zampe? Condividetela con noi lasciando un commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non verrà visualizzato. I campi obbligatori sono segnalati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*