Giocare con il gatto nel modo giusto

Consigli e Curiosità Simona Cherubini Zampa News
articolo-gioco-gatto-blog

Giocare con il gatto è un’attività molto importante, perché permette di aumentare la fiducia del gatto e di alleviare il suo stress; il gioco riesce a combinare sia l’aspetto mentale che quello fisico. Bisogna utilizzare una serie di oggetti adatti a stimolare l’istinto predatorio, oggetti che possono essere usati sia per un gioco individuale e sia sociale (tramite anche l’intervento dell’umano). I giocattoli si dividono in due categorie: interattivi (da fare insieme) e solitari (da usare da solo).

Attraverso il gioco si crea e si consolida il legame con il proprio gatto, ma va fatto nel modo corretto:

  • variare i tipi di giocattoli (ogni gatto ha dei giochi preferiti)
  • osservare le preferenze di caccia di ogni gatto
  • alternare i movimenti, veloci e lenti (il gatto si attiva con il movimento)
  • utilizzare posti come pavimento, poltrona, tavolo, per creare dei nascondigli e degli spazi scoperti affinché il gioco/preda possa sparire e riapparire e stimolare quindi il gatto a pianificare il suo attacco
  • lasciare che il gatto catturi la sua preda (e lasciarlo interagire in autonomia a conclusione della sessione di gioco)
  • facoltativo: offrire un cibo dopo la sessione di gioco (se non si vuole dare del cibo aggiuntivo al gatto, si può programmare le sessioni di gioco prima della cena e far sperimentare così la caccia prima del pasto)
  • conservare i giocattoli interattivi in un luogo sicuro (la loro presenza costante diminuisce l’interesse del gatto verso di essi).

Nel gioco è il gatto che decide quando giocare e per quanto tempo. È importante rispettare i suoi ritmi e le sue voglie senza cercare di forzarlo a giocare. Le sessioni di gioco non dovranno superare i 5‐15 minuti ed è bene farlo giocare almeno per mezz’ora al giorno.

Dopo una giornata di lavoro stressante cosa può essere più rilassante e benefico del giocare con il proprio gatto?

Simona Cherubini

Consulente per la convivenza con il gatto e Operatore in Comunicazione naturale gatto‐uomo

Commenta

Il tuo indirizzo email non verrà visualizzato. I campi obbligatori sono segnalati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*