Il Metodo Tellington TTouch

Consigli e Curiosità
Metodo Tellington TTouch

Forse non tutti hanno sentito parlare del metodo Tellington TTouch in campo cinofilo. Ebbene, questo approccio è stato inventato dalla canadese Linda Tellington-Jones, un’addestratrice di animali. I primi destinatari di questo metodo sono stati i cavalli, ma Linda ha poi deciso di applicare il TTouch anche ai cani.
Sostanzialmente si tratta di tecniche per aiutare gli animali a comportarsi in una certa maniera, migliorando le loro capacità di apprendimento, le reazioni a certe azioni e, in alcuni casi, anche i loro piccoli problemi.

Normalmente si comincia con un colloquio tra istruttore e padrone del cane per capire quali siano i comportamenti dell’animale e se soffre di qualche patologia. Poi si passa a un contatto superficiale e leggero, compiuto attraverso piccoli sollevamenti delle zampe, per iniziare un approccio graduale al TTouch.
Dopodiché, una volta stabilito che il cane non ha paura e si sente a suo agio, si comincia la serie di massaggi circolari alle zampe e carezze sul resto del corpo. In questo modo si stimola l’azione di particolari cellule che, piano piano, modificheranno il comportamento dell’animale.
Alcuni massaggi TTouch hanno dei nomi curiosi come:

leopardo nebuloso, per far rilassare il cane
pitone, per agevolare la circolazione
procione, per aiutare la guarigione delle ferite e/o infiammazioni

Oltre ai massaggi esistono anche una serie di esercizi e strumenti per aiutare il cane a camminare correttamente e a renderlo consapevole delle sue capacità:

– il percorso a ostacoli, per aumentare l’agilità , la concentrazione e la coordinazione dell’animale
– uso di bende speciali per il corpo, per i cani che soffrono l’auto, che abbaiano molto o che sono a disagio se qualcuno li tocca
– uso di bascule, per favorire l’equilibrio
corde lunghe per le pettorine, per insegnare al cane a passeggiare in maniera più libera accanto al padrone

Il bendaggio si rivela utile anche nei casi in cui c’è bisogno di sostenere alcune parti del corpo che, con la vecchiaia, non hanno più le stesse funzionalità (come le anche).
Il TTouch, quindi, risulta essere un metodo abbastanza completo per l’educazione del cane, grazie agli effetti benefici sul comportamento e sul livello di stress; inoltre, migliora in maniera significativa il rapporto con il padrone.

Oggi viene molto usato da veterinari, educatori, personale di parchi e zoo, ma anche dai proprietari, i quali possono iscriversi a dei corsi specifici tenuti da chi possiede la giusta certificazione.
Per questo motivo, nel sito ufficiale del TTouch (http://www.tteam.it/) è presente l’elenco completo di tutti i Practitioner Tellington in Italia a cui potersi rivolgere.
Se si vuole imparare questa tecnica in profondità e diventare istruttore è necessario un corso di almeno tre anni.
Il sito viene costantemente aggiornato con i nomi dei Practitioner e le informazioni utili per i vostri amici animali.

Commenta

Il tuo indirizzo email non verrà visualizzato. I campi obbligatori sono segnalati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*