Pulci e zecche

Consigli e Curiosità Notizie Zampa News
Pulci e zecche

Proteggere il nostro Amico Animale da pulci e zecche. Cose da sapere.

Con l’arrivo del caldo e della bella stagione, aumenta il rischio per il nostro amico animale di subire attacchi di parassiti cutanei come pulci, zecche o insetti. Nel cane e nel gatto pulci e zecche, oltre a causare dolore al nostro amico animale, sono pericolosi mezzi per la trasmissione di malattie (anche molto gravi, come la filariosi) e possono letteralmente attaccarsi anche all’uomo.

Pulci e zecche sono potenziali ospiti di tutti i cani e gatti, ma particolare attenzione meritano gli amici animali che vivono all’aria aperta o nelle prossimità di allevamenti di altri animali, per quest’ultimi dovremo fare molta attenzione in tutta la stagione calda (da marzo fino ad ottobre) e controllarli con molta attenzione.

La parola d’ordine parlando di pulci e zecche è prevenzione e controllo, in commercio esistono numerosi prodotti che consentono ai nostri amici di scorrazzare tranquillamente all’aria aperta!

Le fialette

Il più comune mezzo di prevenzione sono le fialette da applicare direttamente sulla cute. Nell’utilizzo di questi prodotti bisognerà seguire delle semplici regole, per garantirne la massima efficacia:

  1. Scegliere il prodotto giusto per la taglia e per l’età del nostro animale. A seconda delle dimensioni, dell’età e del peso del nostro amico animale andrà applicato un prodotto diverso. Il miglior consiglio in merito è, prima di tutto, di rivolgersi ad un veterinario e chiedere consiglio su marca e taglio del prodotto da applicare.
  2. Applicare il prodotto a cadenza temporale definita, di solito ogni 30/40 giorni, per mantenere costante l’effetto repellente.
  3. Applicare il prodotto sulla cute dell’animale, allargando accuratamente pelo e sottopelo e distribuendo bene il liquido dalle orecchie fino all’attaccatura della coda. Diversamente l’efficacia del prodotto potrebbe risultarne ridotta.
  4. Risciacquare accuratamente le mani dopo l’applicazione.

Il collare

Il collare anti-pulci e anti-zecche è particolarmente utile come alternativa alle fialette per i cani affetti da infiammazioni della cute e dermatiti o da utilizzare come complemento al trattamento con le fialette antiparassitarie, per estendere la difesa contro mosche cavalline, flebotomi e pappataci. I collari sono, di solito, più costosi delle fialette, ma sono in grado di offrire un’ottima difesa, oltre che contro le pulci e le zecche, anche contro zanzare, mosche e flebotomi, responsabili della trasmissione di malattie molto gravi per i nostri amici animali, come la leishmaniosi.
L’uso del collare è particolarmente indicato per gli animali che vivono all’aria aperta o in gruppi. La scelta del collare anti-pulci deve, come sempre, seguire le indicazioni del veterinario di fiducia.

L’ispezione

I nostri amici animali, soprattutto nella stagione calda, devono essere sempre controllati al fine di verificare la presenza di parassiti sulla cute; piogge, bagni, vita all’aria aperta, potrebbero infatti indebolire la resistenza degli antiparassitari.
Le principali zone da controllare nel cane sono:

  • Le orecchie (dentro e dietro i padiglioni auricolari)
  • Le zampe (in particolare tra i polpastrelli)
  • Le ascelle
  • L’interno coscia

In caso doveste trovare dei parassiti sulla cute del cane non provate mai a rimuoverli manualmente, la testa del parassita potrebbe rimanere conficcata nella cute causando infezioni, ma rinnovate la copertura antiparassitaria e rivolgetevi immediatamente al veterinario.

Prima di partire

È buona regola, prima di mettersi in viaggio con il nostro amico animale, effettuare un’accurata ispezione per verificare la presenza di pulci e zecche. Se utilizzate le fialette anti-parassitarie, portatevi dietro almeno una fiala per rinnovare la copertura in caso di necessità. Il consiglio del blog di Zampavacanza è quello di appoggiarvi ad una struttura che accetta animali, magari con un veterinario e dei negozi per animali nelle vicinanze per affrontare eventuali emergenze!

Rimedi Naturali

Visto il pericolo concreto per i nostri amici a 4 zampe, consigliamo di utilizzare questo tipo di rimedi soprattutto in stagione invernale o come supplemento alla somministrazione di anti parassitari. In caso di dubbio è sempre d’obbligo il parere del veterinario!

La camomilla

Una volta preparata e lasciata raffreddare va applicata nelle zone più sensibili del cane o del gatto, con un batuffolo di ovatta o con un dischetto di cotone.

Agrumi

Vanno bene arance, mandarini, pompelmi e, soprattutto, limoni. Una volta fatti a fette (con la buccia), vanno messi a bollire in circa mezzo litro d’acqua e lasciati in cottura per circa un’ora. Finita la cottura e fatto raffreddare, mettete il composto in un comune diffusore. Potete applicare il composto sul mantello del cane e del gatto, anche direttamente sulla cute, facendo solo attenzione a non spruzzarlo sul muso. Una volta preparato lo spray anti pulci agli agrumi può essere spruzzato anche in casa o all’esterno.

Aceto di Mele

Repellente naturale, diluitelo con un po’ d’acqua e passatelo con un panno sul mantello del cane. Oltre che come blando anti parassitario, è un ottimo rimedio contro il cattivo odore del sottopelo (soprattutto quando è umido) e un lucidante naturale per il manto.

Avete consigli o indicazioni utili in materia di protezione dei nostri amici animali da parassiti e insetti? Condividete la vostra esperienza lasciando un commento!

Commenta

Il tuo indirizzo email non verrà visualizzato. I campi obbligatori sono segnalati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*